null
Alfa Formazione

Corso SCIP Database di ECHA (ai sensi della Dir. (UE) 2018/851)

L’art. 9, par. 1, lett. i) della Direttiva quadro sui rifiuti, modificata dalla Direttiva 2018/851, prevede che , a partire dal 5 gennaio 2021, le aziende che forniscono articoli contenenti sostanze SVHC in una concentrazione superiore allo 0.1% p/p debbano fornire informazioni su questi articoli all’ECHA.

ECHA ha avuto il compito di creare la Banca Dati SCIP per accogliere le suddette informazioni che riguardano l’intero ciclo di vita dei prodotti e materiali, incluso lo stato di rifiuto.

DESTINATARI
Il corso è rivolto a tutti coloro che hanno l’obbligo di presentare una notifica SCIP riguarda tutti gli articoli immessi sul mercato dell’UE contenenti una sostanza estremamente preoccupante presente nell’elenco di sostanze candidate in una concentrazione superiore a 0,1% p/p. In particolare: produttori e assemblatori dell’UE, importatori dell’UE, distributori dell’UE di articoli e altri attori della catena di approvvigionamento che immettono articoli sul mercato.

DOCENTI

La docenza verrà affidata a professionisti di comprovata esperienza in ambito ambientale e gestione dei rifiuti.

CONTENUTI DEL CORSO IN DETTAGLIO

  • inquadramento della gestione degli obblighi di conformità per gli articoli previsti dal Reg. REACH
  • approfondimento sugli adempimenti correlati alle notifiche presso lo “SCIP Database” di ECHA ai sensi della Dir. (UE) 2018/851;
  • identificazione dei prodotti aziendali contenenti sostanze di Candidate List e oggetto di notifica presso il Database SCIP di ECHA;
  • valutazione della possibilità di raggruppamento di articoli in famiglie (secondo le linee guida contenute nel documento ECHA: “Requirements for SCIP notifications”, ottobre 2020)

L’esito positivo della prova di verifica, unitamente ad una presenza pari ad almeno il 90% del monte ore, consente il rilascio, al termine del percorso formativo, dell’attestato di abilitazione.

Potrebbe interessarti anche